Le attività

La vita spirituale è la ricerca di un grande amore...

Il ritmo vitale è prendere, dare, dimenticarsi

Ogni nostro atto deve portare frutti per gli altri!

La mente capisce le cose una alla volta,
il cuore tutte insieme...

Bisogna che tutto muoia nell'inverno, non per sparire ma per rinascere..

Morire è come essere presi tra le mani dell'infinito..

Arrow
Arrow
Shadow
Slider

L’educazione dell’uomo nella sua pienezza, e quindi una vera educazione alla spiritualità, è l’obiettivo principale dei Ricostruttori nella preghiera e per raggiungere questo scopo sono molteplici le iniziative che possono essere divise approssimativamente in sei gruppi:

– conferenze a carattere storico, spirituale, medico-terapeutico…

– corsi di musica, danze, teatro, espressione corporea, danzaterapia…

– attività artistiche come scultura su legno e pietra, mosaico, vetrate cattedrale…

– educazione alla cura del corpo considerato come “Tempio dello Spirito” (1Cor 6,19), tramite alcuni volontari qualificati che tengono corsi di yoga, respirazione, riflessologia plantare, rilassamento, erboristeria…

– educazione alle attività artigianali e alla manualità con corsi di falegnameria, restauro del legno, liuteria, intreccio di cesti, lavorazione del ferro battuto…

– educazione ad un rapporto più profondo con la natura tramite escursioni, riconoscimento delle specie vegetali spontanee commestibili e terapeutiche, riconoscimento delle specie animali locali e loro abitudini, pratica di orticoltura biologica…

Tutte queste attività, toccando attraverso vari aspetti i temi della vita di preghiera, sono preparatorie al corso di meditazione profonda in cui si viene introdotti alla pratica dell’esicasmo.

Per poter attuare in concreto tutte queste attività è stato necessario trovare locali adatti.

Sin dai primi tempi si sono adattate case o cascine diroccate, in disuso, spesso in condizioni disastrose, e sono state ricostruite con le sole forze dei volontari.

Per i Ricostruttori la ristrutturazione di questi luoghi si accompagna alla ricostruzione spirituale: restituire al mondo luoghi abbandonati, offrire agli scettici uno stimolo per leggere i misteri della vita con sguardo nuovo, è anche, per chi si impegna a fare tutto questo, un modo per ricostruire se stesso.