Seminario: LA FELICITA’ liberarsi dalle trappole mentali; 15 Febbraio, Lammari (LU)

203

Liberarsi dalle trappole mentali:

LA FELICITA’ COME DONO
Desiderio profondo o falsa aspettativa? 

Seminario esperienziale
a cura di Dott.ssa Alice Torresan, Psicologa
e Gabriella Testa, Counselor

Sabato 15 febbraio 2020
ore 10.00-13.00
presso la sede di Lucca
Viale Europa 76/C, Lammari (LU)

Pre-iscrizione necessaria

Linus: “Secondo me tu hai paura di essere felice, Charlie Brown. Non pensi che la felicità ti farebbe bene?”
Charlie Brown: “Non lo so. Quali sono gli effetti collaterali?”
(Charles M. Schultz)

Quanto spesso scambiamo desideri o bisogni superficiali per la vera felicità?
Questa emozione, a noi così vicina e al tempo stesso così inafferrabile, viene spesso confusa con dei surrogati appaganti che ci vengono venduti dalla società odierna.

Pensiamo a quante informazioni ingannevoli riceviamo quotidianamente sulla felicità: “I soldi non fanno la felicità, ma questa auto forse sì…”… “Se dimostrerai a te stesso di poter dimagrire allora sarai davvero felice”… “Sei pronto per fare la vacanza dei tuoi sogni che ti renderà felice?”… si potrebbe andare avanti all’infinito.

Ma ci siamo mai chiesti che cos’è la vera gioia e come si fa a raggiungerla?
Quale prezzo siamo disposti a pagare per averla?

In questo laboratorio esploreremo le sfide e le difficoltà di oggi nel ricercare la felicità per scoprire quali sono i suoi canali più autentici e duraturi e per tentare, infine, di svelarne l’intima bellezza.

NECESSARIA PREISCRIZIONE
lucca@iricostruttori.org

Il seminario fa parte del ciclo di incontri
“EMOZIONAL-MENTE”
Coordinati dalla dott.ssa Alice Torresan, Psicologa.
Laboratori esperienziali per ri-conoscere e valorizzare le nostre emozioni. Partendo dalle sofferenze che molto spesso ci condizionano e che a volte ci costruiamo da soli, rifletteremo su alcune particolari emozioni cercando di sviluppare la consapevolezza delle nostre virtù, potenzialità e capacità.  Così da trasformare la sofferenza in consapevolezza e cambiamento, ed i limiti del nostro carattere in risorse.
CONDIVIDI